La prima cosa che viene in mente, quando si parla di una disintossicazione del corpo pienamente naturale, è probabilmente una rigorosa dieta detox, fatta di centrifughe e digiuni a non finire.  E se, invece, ti dicessi che si tratta, in un certo senso, di una menzogna grande e grossa?  Il nostro corpo, infatti, ha un sistema proprio di disintossicazione che solitamente funziona a perfezione.  Essendo, però, costantemente esposto a ormoni, antibiotici, pesticidi o metalli pesanti, specialmente se associati a stress fisico e mentale, il nostro sistema naturale di disintossicazione può essere soprafatto.  Per questo ha bisogno di un po’ di aiuto.  Come fare?  La soluzione è a portata di mano!

Il modo corretto di disintossicare il corpo in modo naturale?  Aiutandolo a svolgere il proprio lavoro!

Il complesso sistema di disintossicazione del nostro corpo è costituito da fegato, reni, apparato digerente, polmoni, pelle e altri organi.  Affinché possano eliminare in modo efficace le tossine, devono essere mantenuti in salute.  Se, invece, il carico è troppo, per via di uno stile di vita malsano e di stress, questi organi potrebbero non essere in grado di svolgere il lavoro in modo efficiente.

Ovviamente, stiamo parlando dello scenario peggiore per la nostra salute.  Con troppe tossine da smaltire, il meccanismo di disintossicazione rallenta.  Di conseguenza, le sostanze nocive rimangono nel nostro sistema troppo a lungo, creando problemi al metabolismo con conseguenze poco piacevoli, come gonfiore, costipazione e altri problemi digestivi, nonché allergie, aumento di peso, spossatezza, affaticamento cronico e altri problemi di salute.

Cosa fare, dunque, per smaltire nel migliore dei modi il nostro corpo da tutte queste scorie?  È importante ricordare che una dieta disintossicante in sé non fa nulla di miracoloso, niente che il corpo non possa fare da solo.  Nonostante ciò un’alimentazione corretta è di vitale importanza per dare al corpo la possibilità di sviluppare appieno le sue capacità di disintossicazione.

Ciò significa che la disintossicazione non deve essere considerata una soluzione istantanea ed univoca. Bere frullati per 14 giorni senza cambiare le proprie scelte alimentari non aiuta a rimanere più sani.  Un buon processo di disintossicazione deve basarsi su un’alimentazione sana e ben pianificata che migliora i processi metabolici, da potenza e ripristina i livelli di energia.  Più che di una soluzione rapida, si tratta di un obiettivo a lungo termine.  Anche se il termine disintossicazione implica lo smaltimento delle tossine nel corpo, in verità si tratta di un impegno continuo a migliorare non solo le abitudini alimentari, ma soprattutto la qualità della vita.

Troppo spesso le diete sono viste come mezzi per perdere peso, invece di essere comprese come modi per pulire il corpo dalle sostanze nocive accumulate tramite un cambiamento delle abitudini alimentari.  La strada da percorrere è dunque chiara: una soluzione a lungo termine che include alimenti biologici freschi, una sana dose di esercizio fisico e meno stress.

Cosa significa, in verità, la parola disintossicazione?

In sostanza, una disintossicazione naturale del corpo significa purificare il sangue dalle impurità.  L’organo centrale di questo processo è il fegato, che non solo trasforma le tossine, ma le elimina.  I reni, il sistema gastrointestinale, i polmoni, i vasi sanguigni e la pelle giocano un ruolo altrettanto importante in questo processo complesso.

E come possiamo aiutare questo processo con una dieta detox?  In primo luogo, evitando certi cibi o anche digiunando, diamo al nostro organismo un riposo meritato e aiutiamo il fegato a eliminare le tossine dal corpo.  In questo modo si migliora anche l’eliminazione delle tossine attraverso gli altri organi e si accelera la circolazione del sangue.  Mangiando certi cibi disintossicanti, riforniamo il nostro corpo di nutrienti benefici.

Quando devo disintossicarmi?

Se il corpo smaltisce le tossine già da sé, come si fa’ a sapere quando ha bisogno di assistenza?  Alcuni esperti suggeriscono una dieta disintossicante almeno un paio di volte all’anno.  Tuttavia, non tutti se lo possono permettere.  Chi, ad esempio, soffre di condizioni metaboliche croniche, come il diabete o l’ipotiroidismo, di disturbi alimentari (bulimia o anoressia), le gestanti o le donne che allattano, chi soffre della sindrome di burnout e le persone con qualsiasi problema cronico, dovrebbero consultare il proprio medico prima di iniziare un percorso di detox.

Se, però, non vi sono stati recenti problemi di salute e comunque il nostro corpo non sembra funzionare come dovrebbe, questi sono alcuni dei segni che ci dicono che abbiamo bisogno di una dieta detox e di un po’ di riposo:

  • gonfiore, digestione lenta, costipazione
  • borse sotto gli occhi
  • suscettibilità a infezioni o ad allergie
  • periodi di fatica inspiegabile
  • difficoltà di concentrazione

Di seguito troverai un paio di suggerimenti detox che puoi fare a casa come una prima linea di difesa …

Taglia l’alcool per un po’…

Lo sapevi che il fegato metabolizza oltre il 90% dell’alcool consumato?  Se un bicchiere di vino al giorno non farà certamente male, bere troppo può danneggiare il fegato in modo permanente.  L’abuso di alcool contribuisce all’accumulo di grassi nelle cellule del fegato, causando al contempo fibrosi (cicatrici) e infiammazioni.

Una volta che il fegato smette di funzionare normalmente, non è in grado di filtrare altre tossine dal corpo, trattenendo le scorie e contribuendo a una serie di pericolosi problemi di salute.

Se vuoi che il tuo fegato, e con esso il tuo meccanismo naturale di disintossicazione, funzioni al meglio, il nostro consiglio è di ridurre l’alcool.  Studi recenti dimostrano che modeste quantità di alcool possono migliorare la salute cardiovascolare, ma gli esperti comunque consigliano non più di una bevanda alcolica al giorno per le donne e due per gli uomini.

… e bevi più acqua!

Se solo ci rendessimo conto di tutti i benefici dell’acqua per la nostra salute.  L’acqua, infatti, accelera il sistema digestivo[LL1], contribuisce a un assorbimento efficiente dei nutrienti e aiuta a eliminare le tossine dal corpo, svolgendo così un ruolo vitale nella disintossicazione naturale.

Potremmo dire che l’acqua funge come mezzo di trasporto per le sostanze nocive che devono essere rimosse dal corpo.  Poiché l’acqua è essenziale nell’eliminazione delle tossine tramite il respiro, la sudorazione e la minzione, rimanere idratati è uno dei modi migliori per purificare il corpo in modo naturale.

Come possiamo sapere se siamo abbastanza idratati?  Non c’è una risposta univoca, perché la quantità di acqua necessaria dipende da vari fattori, come il tipo di alimentazione, la temperatura esterna e la quantità di esercizio fisico.  Gli esperti, comunque, consigliano agli uomini circa quattro litri di acqua al giorno e un litro in meno alle donne.

Associazioni mediche e scientifiche consigliano le seguenti quantità di liquidi da assumere giornalmente:

  • Quindici bicchieri circa (3,7 litri) di liquidi per gli uomini
  • E undici bicchieri circa (2,7 litri) di liquidi al giorno per le donne

È importante ricordare che le raccomandazioni riguardano tutti i liquidi – acqua, altre bevande e alimenti.  L’ottanta percento circa di tutta l’acqua che assumiamo proviene solitamente dall’acqua bevuta e da altre bevande (incluso il caffè), mentre il resto viene assunto con gli alimenti.

L’acqua è di fondamentale importanza per lo smaltimento del sale dal corpo.  Troppo sodio fà trattenere al corpo troppi liquidi rilasciando un ormone che rende incapaci di orinare.  Bevendo più acqua, però, si riesce a diminuire la secrezione dell’ormone, portando a una minzione normale e dunque a una espulsione rapida delle tossine dal corpo.  Si tratta di un elemento estremamente importante, perché una ritenzione idrica eccessiva può danneggiare i reni o il fegato e quindi rovinare il meccanismo di disintossicazione.

Concludiamo questa sezione con un avvertimento.  Pur essendo un fenomeno raro, l’acqua bevuta potrebbe essere anche troppa.  Solo perché non è birra o vino, può ugualmente nuocere alla salute.  Quando i reni non riescono a espellere l’acqua in eccesso, il contenuto di sodio nel sangue viene diluito e lo stato che ne consegue, chiamato iponatremia, può avere anche conseguenze letali.

E se l’acqua proprio non la sopporto?

Anche se non ti piace il sapore dell’acqua (ovvero l’assenza di quest’ultimo), non è detto che devi rinunciare alla disintossicazione.  Prova a berla con qualche goccia di succo di limone appena spremuto.  Un bicchiere di acqua al limone al mattino stimola la digestione e garantisce l’idratazione per un buon inizio della giornata.

Un’altra idea interessante è aggiungere il tè verde alla routine mattutina (o quotidiana).  Ancora meglio, se abbinato a una tisana di erbe disintossicanti,  come il tarassaco, la curcuma, il cardo mariano, l’ortica e anche il trifoglio rosso …

Vogliamo andare oltre?  Preparati un bel succo di verdura fresca.  Prendi le verdure che ti piacciono o già presenti nel tuo frigo e buttale nella centrifuga.  Per ottenere una bevanda ancora più sana, aggiungi spinaci, broccoli, cavoli cappucci, barbabietole o cavoli ricci.

Un altro ottimo consiglio per liberarti rapidamente e facilmente delle sostanze nocive in modo naturale è bere Donat Mg.  I suoi effetti benefici sulla digestione sono stati scientificamente provati, mentre gli effetti stimolanti sul sistema digerente dovuti a una combinazione unica di ioni solfato e di magnesio, sono noti da oltre quattro secoli.  Donat Mg fa rilassare l’intestino e facilita l’escrezione, per cui è uno dei migliori modi per liberarsi dalle tossine in tempo, invece di trattenerle nel corpo e lasciarle causare danni.

Smetti di cucinare con oli tossici

Usi olio vegetale o di girasole per cucinare?  Se la tua risposta è sì, ti consigliamo di cambiare il modo di cucinare.  Quando riscaldati, questi oli, insieme agli oli di semi di cotone o di colza, rilasciano sostanze chimiche tossiche cancerogene con effetti nocivi per il cervello.

Per fortuna, ci sono alternative molto più adatte al tuo programma detox.  Scegli l’olio di oliva o di cocco e goditi la ricchezza dei sapori senza ostacolare la naturale disintossicazione del corpo e mettere a rischio la tua salute.  Altri preferiscono perfino lo strutto.

Rinuncia allo zucchero e ai cibi trasformati

I dolci sono una tentazione e lo sai quant’è difficile dire di no a un piccolo dessert che ti guarda dal tavolo.  Sapendo, però, che i cibi zuccherati ostacolano lo smaltimento delle tossine, forse riuscirà a convincerti a ridurre lo zucchero.

I cibi zuccherati e trasformati possono, ad esempio, causare la steatosi epatica, condizione nota come fegato grasso. Oberato dai lipidi, il fegato non riesce a svolgere al meglio le proprie funzioni naturali.  Evitare di averli sul bancone da cucina o in qualche altro posto in casa, potrebbe quindi rivelarsi un passo fondamentale verso una disintossicazione del corpo naturale ed efficace.

Non per questo bisogna rinunciare completamente a ogni peccato di gola.  Ogni tanto ci si può concedere una piccola trasgressione.  E quando te la concedi, goditela lentamente, morso dopo morso sapendo che ormai è un’eccezione e non più la regola.

Antiossidanti per una disintossicazione naturale

Parlando dei modi migliori per smaltire le tossine, non si può non parlare degli antiossidanti.  Servono, come ben sappiamo, per proteggere il corpo dagli effetti dannosi dei radicali liberi.  Non c’è da spaventarsi, i radicali liberi sono molecole naturalmente presenti nel corpo in quanto sottoprodotti di reazioni e di processi chimici.  Il fumo, i cibi trasformati, l’esposizione a tossine e quant’altro ne causano una produzione eccessiva, con conseguente danno alle cellule.  Vi è, dunque, un nesso fra i radicali liberi e gravi condizioni croniche come le malattie cardiovascolari, il cancro, la disfunzione epatica, l’invecchiamento precoce e altro.

Per questo i migliori cibi detox sono quelli ricchi di antiossidanti, come le vitamine A ed E, e dunque arance, kiwi, frutta a guscio, avocado, ecc.  Sicuramente hai a casa già adesso cibi ricchi di antiossidanti come cipolle, aglio, verdure a foglia verde, agrumi, zucche e melanzane.  Per non parlare, poi, del tè verde, un’ottima scelta nella lotta allo stress ossidativo.

Scopri il vegano che è in te

Non devi rinunciare necessariamente alla bistecca o alle costine, ma credici che le verdure, la frutta e le erbe non sono solo fantastici disintossicanti, ma hanno anche un ottimo sapore, perfino crudi!  Prova a trovare combinazioni che ti piacciono e non preoccuparti della preparazione.  Mangiale come spuntino invece di patatine o biscotti.

Frutta, verdura ed erbe sono fantastiche per la dieta disintossicante in quanto contengono fibre, migliorando così la digestione e con essa il processo di purificazione.  Inoltre, contengono enzimi che aiuteranno il tuo corpo ad assorbire efficacemente tutti i nutrienti vitali.   Anche qui, una nota di cautela: alcune persone potrebbero avere problemi a digerire le verdure crude e, se sei una di queste, è meglio cuocerle leggermente prima.

Uno stile di alimentazione più vegetariano, anche occasionale, ha un altro vantaggio.  Mangiando questi cibi, infatti, si aumenta l’assunzione giornaliera di potassio, un ottimo contrappeso agli effetti nocivi causati dal troppo sale nel nostro cibo.  Ne sono un’ottima fonte i fagioli e gli spinaci, e anche scegliendo una banana come spuntino salutare non puoi sbagliare.

Il detox con le erbe, invece?  Anch’esse sono ottimi antiossidanti con effetti antibatterici, aiutano la digestione e fanno molto altro.  Da provare: coriandolo, cardo mariano, foglie di nīm, menta, trifoglio rosso o edera macinata.

Attivi di giorno e rilassati di notte

Una regolare attività fisica è la chiave per una disintossicazione completa del corpo, in quanto riduce le infiammazioni, stimola il sistema digestivo e elimina le tossine attraverso il sudore che produciamo.  Tuttavia, è altrettanto importante riposare a sufficienza, poiché il corpo ha bisogno di tempo per rimuovere tutti i sottoprodotti tossici dei processi che avvengono nel nostro sistema.  Assicurati di dormire a sufficienza ogni notte per dare al tuo corpo abbastanza tempo per smaltire eventuali tossine.